lunedì 27 febbraio 2012

La testimonianza di Alessio

Mi chiamo Alessio, sono omosessuale e ho 48 anni.
Ho preso coscienza da adolescente di essere gay e, a parte i primi anni di disagio interiore e di mancanza di condivisione (allora l’argomento era tabù),
adesso vivo con serenità il mio orientamento.
Da 20 anni sono un ricercatore: di consapevolezza, di fede, di valori umani, di felicità. Ho studiato e sperimentato tante dottrine e ho preso da esse ciò che mi faceva sentire bene.
Credo che la mia personale religione sia quella che fa di me un uomo migliore.
E credo anche che essere persone oneste, sincere, coraggiose e generose con se stessi e con gli altri… conduca sempre a un sentiero verso la felicità.

“Ama il prossimo tuo come te stesso” è la mia bussola di vita.

Ho avuto la fortuna di avere delle storie d’amore profonde e vere,
nelle quali il mio cuore ha gioito nella purezza dei sentimenti.
Il mio amore è sempre fiorito senza sensi di colpa, perché guidato da emozioni pulite e pure. Sono felice per ogni giorno di amore che ho ricevuto e che ho dato.

Ho frequentato il gruppo e frequento tuttora alcune persone di Bethel e sono riconoscente a a Don Piero per aver creato uno spazio così accogliente e caldo.

Grazie dal mio cuore a Laura e Lidia e a chi ha incrociato il mio cammino.

Alessio

Nessun commento:

Posta un commento